ASINIÙS SI AGGIUDICA L’ASINOBEL 2018

solognoraglia

È con infinito piacere che annuncio l’assegnazione alla nostra testata del prestigiosissimo AsiNobel 2018!

Nell’ambito della grande festa dell’asino SolognoRaglia, giunta alla quarta edizione, sabato 13 – giornata della vigilia – a Sologno di Villa Minozzo (Reggio Emilia) avrò l’onore di ritirare il premio, che viene consegnato a “persona, ente o istituzione che si è contraddistinta nell’impegno della diffusione della cultura dell’asino durante l’anno”.

Una festa voluta da Massimo Montanari (che ne è direttore artistico) con Angela Delucchi ed Eugenia Dallaglio  (co-ideatrici dell’evento) e naturalmente l’appoggio, per l’organizzazione, della Pro Loco Sologno.

Risale al 18 febbraio 2015 il primo articolo della neonata Asiniùs e in questi anni, come sanno i fedelissimi lettori, il cammino è stato pressoché ininterrotto, pur nelle difficoltà, ma la passione sempre crescente. Innanzitutto grazie all’appoggio e l’affetto di voi lettori, un conforto che mi ha fatto sempre un gran bene. Poiché siamo nell’era social, un conforto che è stato espresso anche in termini di like e di un numero crescente di seguaci della pagina Facebook collegata alla rivista web. In veste di fondatrice e direttrice della prima rivista dedicata esclusivamente all’asino e alla sua valorizzazione ho avuto occasione di incontrare umani e orecchielunghe di tutta Italia, un’esperienza di vita davvero speciale.

Entrata nel mondo asinino da pivella ignorante ho fatto come tutti il mio cammino, pieno di pasticci, errori e momenti di gioia infinita. Ho “studiato asino”, come mi piace dire, e ho sperimentato attività varie prima di capire quale sarebbe stato il mio posto – per come sono fatta io, per quello che non so o so fare – in mezzo a questi animali unici e agli umani che con loro si accompagnano. Mi è stato chiaro, ad un certo punto, che quel che desideravo di più era occuparmi dell’aspetto “culturale” del nostro stare con gli asini. Certamente una scelta che viene da competenze preesistenti il primo abbraccio all’asino: il giornalismo, la scrittura, l’organizzazione di eventi, appunto, culturali. Insieme ad Asiniùs dunque sono nati il laboratorio del racconto per bambini “Penne d’Asino” e il libro “L’asino sulla mia strada”, che in occasione dell’AsiNobel sarà presentato insieme ad una chiacchierata sulla rivista. Riflessioni, naturalmente, che lungi dall’essere parole di un’esperta quale non sono, vertono piuttosto sul formulare dubbi e cercare qualche risposta, sempre nella consapevolezza dell’impossibilità di capire a fondo i misteri e il linguaggio della Natura e degli altri Animali con noi sulla Terra. Resto convinta, dallo sguardo delle mucche sul Cammino di Santiago in poi, che loro sappiano qualcosa che noi ancora non siamo in grado di capire.

Asiniùs ha cercato ove possibile di dare voce a chi qualche risposta l’ha trovata, ha indagato e posto domande, ha elogiato l’asino e ha cercato sempre di mostrargli gratitudine, e riparare all’insulto che questo animale ha troppo spesso subìto.

Tutto ciò con un paio di regole inderogabili, a garanzia del lettore: che il lavoro sia fatto il più possibile con professionalità e rispetto della deontologia giornalistica (verifica delle fonti, cura del linguaggio, servizio al lettore, protezione dei dati dell’intervistato…) perché che si tratti del Corriere della Sera o di una rivistella come questa nulla deve cambiare nel lavoro che stai eseguendo. E che i toni siano rispettosi, sempre ricordando che c’è chi la pensa diversamente da noi e ha il pieno diritto di esprimere – senza aggressività – la propria idea. Regole che valgono oggi più che mai, data l’apertura consentita dal Web. Questi i buoni propositi e l’impegno fermo anche per il futuro, che speriamo possiate verificare nell’esperienza di lettura di Asiniùs.

Per festeggiare questa meravigliosa occasione vi aspettiamo a Sologno sabato dalle 17. A questo link il ricco e bellissimo programma della giornata, e qui tutto su SolognoRaglia.

A Massimo Montanari, presente alla prima riunione per la nascita di Asiniùs, il mio grazie.

E per gli amici di Asiniùs, un bellissimo adesivo per raccontare al mondo che siamo una grande, crescente, appassionata comunità ragliante.

adesivi